sabato 27 febbraio 2021

Sortire l'effetto contrario

 Un incallito dongiovanni racconta ad un amico di essere andato dopo tanto  a confessarsi. Riferisce quindi all'amico come è andata:

Ho detto al prete
-Ho commesso molte volte adulterio con una donna sposata!
E lui:
-Con la moglie del panettiere immagino...
-no
-allora con quella infedele della moglie del barbiere?
-no no..
-beh allora di certo con la moglie del sindaco, donna senza principi..
-nemmeno

L'amico quindi chiede:
-ti ha dato l'assoluzione?
-no- risponde il dongiovanni- ma mi ha dato un po' di informazioni utili...


Ecco, in questo caso il sacerdote ha sicuramente sortito l'effetto contrario a quello desiderato.

Venendo a me, vedendo che l'ultimo video della De Mari era pubblicato su  Rumble e non sul solito youtube mi sono chiesto perché, e cosa fosse questa nuova piattaforma di condivisione video. I primi Google-risultati riportavano articoli che dicevano peste e corna di Rumble, insieme ad altri nuovi social emergenti, nel particolare MeWeParler e Sfero.
Ritenuti da evitare e pericolosi perché:

  1. "A differenza di Twitter, YouTube, Instagram, Facebook... queste piattaforme alternative non svolgono adeguati controlli sui contenuti diffusi dai propri utenti" (leggi: non bannano e cacciano chi gli pare)
  2.  Donald Trump, bannato da Twitter aveva deciso di spostarsi proprio sulla piattaforma di Parler per continuare le sue dimostrazioni politiche sulle elezioni 2020. Parler è usato quindi anche dai suoi sostenitori e in generale da utenti tendenzialmente conservatori
  3. "MeWe piattaforma molto simile a Facebook, ma che vede la presenza di gruppi aperti (con annesso servizio di messaggistica) dove chiunque può scrivere liberamente di tutto" (beh ma non era quello che doveva essere anche facebook, prima di iniziare a bannare chi gli pare?)
  4. "Sfero: il ''primo social network senza cookie'' che ospita contributi in forma lunga (articoli e video). Solitamente viene utilizzato da no-mask e no-vax," (tra l'altro è italiano)
Bene, io che fino ad ora mi tenevo lontano dai social (ancora prima che iniziassero a diventare armi del deep state), ora invece inizierò a farne parte. Fatelo anche voi: cambiate social e diffondeteli!
Io intanto mi sono segnato i nomi: Rumble, MeWe, Parler, Sfero.
Grazie, articolisti di sinistra, delle utili informazioni.

Ecco, in questo caso i suddetti hanno sortito l'effetto contrario a quello desiderato.

domenica 31 gennaio 2021

Ma Dio esiste?



  • Tu credi nella vita dopo il parto? - Certo. Qualcosa deve esserci dopo il parto. Forse siamo qui per prepararci per quello che saremo più tardi.
  • Sciocchezze! Non c’è una vita dopo il parto. Come sarebbe quella vita?
  • Non lo so, ma sicuramente... ci sarà più luce che qua. Magari cammineremo con le nostre gambe e ci ciberemo dalla bocca.
  • Ma è assurdo! Camminare è impossibile. E mangiare dalla bocca? Ridicolo! Il cordone ombelicale è la via d’alimentazione … Ti dico una cosa: la vita dopo il parto è da escludere. Il cordone ombelicale è troppo corto.
  • Invece io credo che debba esserci qualcosa. E forse sarà diverso da quello cui siamo abituati ad avere qui.
  • Però nessuno è tornato dall’aldilà, dopo il parto. Il parto è la fine della vita. E in fin dei conti, la vita non è altro che un’angosciante esistenza nel buio che ci porta al nulla. E poi non voglio nemmeno pensare al parto, è un evento doloroso e basta. E' vero, è inevitabile ma non voglio pensarci e godermi i miei lunghi 8, 9 mesi qui. Addirittura ho sentito che qualcuno ogni tanto riesce a superare anche i 9 mesi...
  • Beh, io non so esattamente come sarà dopo il parto, ma sicuramente vedremmo chi ci ha fatto e si prenderà cura di noi, e saremo felicissimi di stargli vicino.
  • Genitore? Tu credi nella esistenza del genitore? E dove credi che sia  ora? Dove?
  • Tutto in torno a noi! E’ in lei e grazie a lei che viviamo. Senza di lei tutto questo mondo non esisterebbe.
  • Eppure io non ci credo! Non ho mai visto la , come la chiami, mamma, per cui, è logico che non esista.
  • Ok, ma a volte, quando siamo in silenzio, si riesce a sentirla o percepire come accarezza il nostro mondo. Sai? ... Io penso che ci sia una vita reale che ci aspetta e che ora soltanto stiamo preparandoci per essa ...
  • Sarà ma io mi fido poco o nulla di quello che non vedo ...